Nasce una palestra a cielo aperto e un’area pic nic

La Fondazione Opera Monte Grappa promotrice del progetto di recupero della collina dietro alla scuola, oggi terreno semi abbandonato

Sono iniziati in questi giorni i lavori di pulizia della collina retrostante il Centro di formazione professionale (Cfp) Opera Monte Grappa. Il terreno era semi abbandonato e grazie al nuovo progetto promosso dalla Fondazione prenderà nuova vita. Sarà infatti ricavato un parcheggio con 25 posti auto ma soprattutto sarà realizzata una sorta di palestra a cielo aperto attrezzata per l’attività motoria degli allievi. Non solo: lo spazio potrà anche essere usufruito dai cittadini e dalle famiglie che potranno così avere spazi attrezzati per il picnic.

«Devo ringraziare – sottolinea don Paolo Magoga presidente dell’Opera Monte Grappa –  i volontari del gruppo Alpini di Onè e quello di Fonte nonché il gruppo Reparto Donatori di Sangue di Fonte per l’importante aiuto che offrono per la sistemazione del terreno. A febbraio, con l’anno nuovo, inizieranno i lavori, per concludersi, salvo imprevisti, verso maggio».

«Donare non solo il sangue ma anche del tempo per questa iniziativa ci rende orgogliosi» – aggiunge Luca Ferrarese presidente del Reparto Donatori di Sangue di Fonte. «Per noi è un onore partecipare – aggiungono Marco Novello capogruppo Alpini di Fonte e Mauro Minato capogruppo Alpini di Onè – gli Alpini sono sempre a disposizione per qualsiasi richiesta. Soprattutto quando come in questo caso, il progetto porterà un beneficio non solo agli studenti del Cfp ma tutta la comunità».

Il progetto è stato redatto dallo studio “21Architetti” – Architetti Associati Lorenzon Renzo e Marco – di Preganziol (Treviso). Questi alcuni dati: l’area di intervento sulla collina sarà di 1340 metri quadrati; lo sbancamento sarà di 2250 metri cubi, l’area di riporto interesserà 1150 metri quadri. Sarà anche realizzato un muro di sostegno lungo circa 55 metri. Il progetto ha superato tutto l’iter burocratico necessario per l’approvazione: la valutazione di compatibilità idraulica, l’indagine ambientale, i pareri positivi della Forestale e del Comune.

I tempi di realizzazione previsti saranno di circa 5 mesi. Il costo complessivo sarà di circa 90 mila euro interamente finanziato dalla Fondazione Opera Monte Grappa.